14 gen 2015

Corte de le Muneghe

Corte de le Muneghe 1Corte de le Muneghe 2Corte de le Muneghe 3Corte de le Muneghe 4Corte de le Muneghe 6Cartina w

4 commenti:

Claudio ha detto...

Oscar,hai veramente fatto quanto di più potevi per raccontarci una Corte peraltro piuttosto rimaneggiata(senza che questo sia d'onta per alcuno),puntando il tuo obiettivo su quanto di significativo rimane di un'epoca migliore,ormai trascorsa.
Notevole l'altorilievo lapideo raffigurante,tra l'altro,due figure equine,rampante l'una,andante l'altra.
Apprezzabile anche l'onnipresente vera da pozzo in pietra d'Istria,piuttosto danneggiata ma puntuale testimonianza di un modo di vivere agli antipodi dell'attuale.
Particolare lo stemma turrito con il leone Marciano in moleca,in quanto singolarmente posto in posizione asimmetrica rispetto alla porta; questo fa presumere la passata collocazione al suo fianco di altro stemma,andato perduto o rimosso per passaggio di mano della proprietà.
Infine la porta lignea è di realizzazione recente ed i due suoi battagli ottagonali sono troppo grandi in proporzione ad essa (sono forse di recupero da altra collocazione);non riesco da una foto ad analizzarli con precisione,ma ritengo che siano esemplari di gusto rinascimentale ma realizzati in epoca ben posteriore:la forma e le condizioni del fulcro di rotazione e dell'incudine di battuta (entrambi quadrangolari),nonchè il tipo di ossidazione del metallo mi danno questa sensazione.
Detto tutto questo voglio sottolineare che non intendo in alcun modo criticare il gusto e le scelte di alcuno,che restano assolutamente insindacabili,ma che nell'esposizione di un commento mi sento di dover esporre con sincerità la mia opinione basata sull'esperienza.
Nessuno si offenda quindi,e tantomeno se la prenda con il blogger che ha evidentemente cercato,ben riuscendoci,di mostrare i migliori particolari della Corte.
Ciao a tutti.

luci ha detto...

Lo stemma col leone marciano è simile a quello della provincia di Venezia che è stato concesso nel 1875.Penso quindi che questo stemma sia post 1875.
ciao

Oscar ha detto...

Claudio: ho visto tante Corti a Venezia. Probabilmente ho visto tutte quelle che sono accessibili ai comuni "visitatori". Alcune ti stregano appena entri, altre ti deludono ed altre ancora ti ricordano solo sporcizia e degrado. Non è mia intenzione stilare una sorta di classifica. Sono convinto che il mio compito sia solo quello di documentare ciò' che i miei occhi vedono e, spesso, ciò' che i miei occhi vogliono vedere. Intendo che quasi sempre cerco le inquadrature migliori ed ometto particolari non gradevoli. Lo faccio nel tentativo di riprodurre i luoghi come probabilmente erano in tempi migliori (è chiaro che mi sto riferendo alle Corti meno interessanti, quelle che hanno conservato il loro fascino non hanno bisogno del mio aiuto) e nella speranza che magari il degrado possa scomparire. Se questo avverrà io sarò il primo a esserne compiaciuto.
A Venezia comunque capita spesso che anche luoghi "non da copertina" custodiscano elementi di vario pregio. Sta a noi cercarli e valorizzarli
Grazie per il commento.

luci: non sono in grado di controbattere. Mi auguro che la risposta possa esserti data chi ha conoscenza in materia .
Ciao e grazie anche a te

Claudio ha detto...

Oscar,condivido in pieno le tue opinioni,davvero ineccepibili e perfettamente collimanti con le mie.
Dal mio canto,come lettore e commentatore non posso esimermi,quando se ne presenti l'opportunità,dal formulare pareri non sempre entusiasti.
Come spieghi bene tu è perfettamente normale che ovunque esistano cose più belle ed altre che lo sono meno: tutte hanno però la dignità di esistere.
Che nessuno si offenda,quindi.
Essere chiari e sinceri non minerà certo il nostro amore per Venezia.
Tutta Venezia.









Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...