11 giu 2014

Villa Fracanzan-Piovene (2a parte)

Villa Fracanzan Piovene 01
Come potete vedere anche nella cartina che ho inserito alla fine del post dietro alla Villa passa una stradaVilla Fracanzan Piovene 02Villa Fracanzan Piovene 03
Sui due lati dell'entrata sono presenti due torrette che racchiudono ognuna una scala a chiocciolaVilla Fracanzan Piovene 04
Queste scale permettono di raggiungere rapidamente il piano stradale che si trova in posizione sopraelevata rispetto a quello sul quale la Villa è stata edificata. Il piano nobile è collegato alla strada da un "ponte"Villa Fracanzan Piovene 05Villa Fracanzan Piovene 06Villa Fracanzan Piovene 07Villa Fracanzan Piovene 08Villa Fracanzan Piovene 09
Sul lato destro, guardando la facciata della Villa, si erge una imponente barchessa. Il progetto iniziale ne prevedeva una per ogni lato ma questa è l'unica che è stata effettivamente realizzataVilla Fracanzan Piovene 10
Uno dei tanti vecchi trattori esposti in quello che potremmo definire "museo all'aperto" della cultura contadina che riflette il cambiamento nella lavorazione dei campi negli ultimi cento anni, a seguito del “progresso” e della meccanizzazioneVilla Fracanzan Piovene 11Villa Fracanzan Piovene 12
Molti altri trattori sono stati posizionati anche nel cortile davanti alla barchessaVilla Fracanzan Piovene 13
Questo è il lunghissimo viale di accesso posto sul fronte della Villa. Villa Fracanzan-Piovene è contornata da uno dei più vasti parchi paesaggistici del Veneto. Tutta l’area é cintata da mura e nel 1700 fu creato il “serraglio” per lasciarvi liberi gli animali. Di fronte alla villa si trova il giardino formale con siepi di bosso e quattro monumentali tassi, il “brolo” con alberi da frutta e gli orti. Grandi viali prospettici e due peschiere lunghe più di cinquecento metri, si inseriscono tra boschi e aree coltivateVilla Fracanzan Piovene 14Villa Fracanzan Piovene 15Villa Fracanzan Piovene 16Villa Fracanzan Piovene 17Villa Fracanzan Piovene 18
La villa é impostata attorno a due grandi saloni di rappresentanza su cui si affacciano le sale del plebiscito e del biliardo con cimeli storici, le sale da pranzo con piatti e servizi d’epoca. Al piano terra la famosissima cucina, con le raccolte di utensili e di rami, e il cinquecentesco acquaio in marmo rosso. Al primo piano di grande curiosità due camere da letto con i baldacchini, la camera napoleonica, i vecchi bagni e la stireria.Cartina 2Cartina 2a






4 commenti:

Claudio ha detto...

Oscar,questo secondo post mantiene,anzi addirittura esalta,le già buone premesse mostrate nel primo.
Mi hai fatto rivivere con nostalgia l'atmosfera del passato,quando la sinergia tra proprietari e prestatori d'opera,vissuta spero nel reciproco rispetto,rispecchiava la sana voglia di lavorare di un tipo di società ormai sparita.
Ottimo quello scatto attraverso la grata,che lascia intravedere all'interno della villa un magnifico lampadario acceso.
Sempre gradevoli i tuoi intermezzi floreali.
Suggestive le immagini dei locali interni completamente arredati,come se la vita,d'incanto,fosse rimasta improvvisamente sospesa; chi
è particolarmente sensibile può ancora quasi avvertire la presenza di coloro che qui vissero.
Splendide emozioni,delle quali ancora una volta ti ringrazio.
Ciao.

luci ha detto...

Claudio mi ruba sempre.... le parole!

Claudio ha detto...

@luci: beh,a confronto dei furti che ci stanno rovinando le tasche e l'immagine,almeno questo mi sembra il più veniale...
Ciao luci,fai una buona estate.

stephanie dupont ha detto...

magnifique....grazie di questo bel post...ciao a tutti..

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...